(+39) 02 56 56 74 92
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Vendere casa a Milano

Vendere casa a Milano (20)

La proposta d’acquisto: domanda e risposta

Prima di arrivare al c.d. rogito, ossia al contratto definitivo con il quale viene trasferita la proprietà dell’immobile in capo all’acquirente, è possibile che quest’ultimo e il venditore compiano due passaggi preliminari. Come si diceva è possibile, ma non è obbligatorio in quanto le stesse ben possono concordare direttamente la data in cui presentarsi dinnanzi il notaio.

Martedì, 14 Aprile 2020 10:00

Oggi voglio scrivere una storia insieme a voi, facendolo quasi ad alta voce, affinché possiate sentirmi.

Aggiungo una nuova pagina al mio libro, una nuova avventura, la proposta di acquisto di un cliente senza che egli abbia visionato fisicamente l’immobile ma solo approfondito i dettagli tramite i canali “virtuali”.

 

Domenica, 19 Aprile 2020 17:58

Nascita di una ipoteca, quando viene stipulato il cd compromesso della casa, l’acquirente normalmente subordina la stipula del contratto definitivo alla concessione da parte dell’istituto di credito del mutuo che, altro non è, che un negozio giuridico in forza del quale un soggetto, normalmente un istituto di credito (il cd mutuante), concede ad un soggetto (cd mutuatario) dei denari che questi utilizzerà per l’acquisto dell’immobile.

 

Venerdì, 17 Aprile 2020 10:00

Quando si compra casa ci sono dei passaggi fondamentali: il primo è la sottoscrizione del rogito dinnanzi il notaio, il secondo è il pagamento del prezzo, il terzo è la trascrizione dell’atto presso la Conservatoria in modo tale da rendere l’atto opponibile a terzi (se vuoi approfondire l’argomento ti invito a leggere l'articolo "Per gridare al mondo di essere proprietario di casa, non basta la firma dell’atto di compravendita").

 

Martedì, 14 Aprile 2020 08:57

Quando si compra casa non è sufficiente presentarsi davanti al notaio, firmare il contratto di compravendita e versare l’assegno al venditore. La sottoscrizione, infatti, rende il passaggio della proprietà efficace solo tra le parti contraenti: ossia tra venditore, da una parte, e compratore, dall’altra. E’ necessario, anche, un ulteriore step per poter dire a tutti di essere proprietario dell’immobile.

 

Giovedì, 09 Aprile 2020 22:25

Se stai leggendo queste righe è perché hai programmato nelle prossime settimane la firma di un atto di compravendita (il cd rogito) e la domanda che ti poni, giustamente, è se l’appuntamento davanti al notaio è confermato vista la pandemia in corso.

 

Martedì, 07 Aprile 2020 11:00
Pagina 2 di 2